Dalla prima indagine Coldiretti/Ixè su “La svolta green degli italiani”, presentata al Forum internazionale dell’agricoltura nell’ottobre 2019 a Cernobbio sono emersi due dati significativi: secondo il 59% degli italiani con la green economy possono nascere nuove opportunità di lavoro che rispondono alla necessità di uno sviluppo sostenibile del paese, e la sharing economy (che include house sharing, crowdfunding, car sharing, etc.) convince e piace a più di 4 italiani su 10 (43%).

Innovazione e sostenibilità devono dunque poter convivere per far ripartire il nostro paese salvaguardando allo stesso tempo l’ambiente.

Una delle grandi aspirazioni che rientrano in tale prospettiva è sicuramente la creazione di un nuovo modello di mobilità che sia davvero sostenibile e sicuro.

In tal senso, Popmove propone il primo modello di mobilità circolare che ottimizza le funzionalità del noleggio a breve termine, in termini di durata e percorrenza, con la semplicità d’utilizzo di un car sharing, dal quale tutti possono trarne beneficio: persone ed ambiente.

Grazie alla sua Community,  tale modello prende vita attraverso l’auto privata che diviene strumento di una condivisione sicura e garantita. Ed è la community stessa, certificata e moderata attraverso un meccanismo basato sui rating dei suoi utenti, a fare la differenza. Con Popmove, chi vorrà potrà condividere la propria auto quando non la usa, e chi ne ha bisogno potrà facilmente trovarne una.

Una vera rivoluzione della mobilità dunque, grazie alla quale le persone possono trovare la soluzione ideale alle proprie esigenze di trasporto, venendosi incontro con rispetto reciproco. Ma non solo: gli utenti della community avranno a disposizione la flotta auto più eterogenea sul mercato, senza che si immettano nuovi veicoli su strada perché si ottimizza un parco auto già circolante.

Inoltre, il plus della condivisione è sicuramente il risparmio in termini economici. Il Popmover, titolare di un’auto ready to share Popmove, condividendola potrà risparmiare fino all’85% sul canone di noleggio, arrivando, potenzialmente, ad azzeralo. Più si condivide, più si risparmia.

Per poter diventare Popmover e contribuire ai meccanismi della mobilità circolare come parte integrante della community basta scaricare gratuitamente l’app Popmove su Apple Store e Play Store, accedervi e registrarsi seguendo le istruzioni. Una volta attivato il profilo sul proprio account, si potrà mettere in condivisione l’auto tramite app e cominciare a risparmiare.

Come funziona la condivisione?

Si comincia col posizionare la chiave nel supporto magnetico (chiamato repository), situato all’interno del vano portaoggetti e poi si chiude l’auto tramite app. Successivamente, entrando nella sezione “Le mie auto” ed aver cliccato sulla vettura in questione, si potranno impostare sia la finestra temporale nella quale si avrà il proprio mezzo in modalità sharing (minimo 2 ore), sia il raggio dell’area di riconsegna all’interno della quale il Popdriver (utente della community al quale si mette a disposizione il veicolo) è tenuto a riconsegnare l’auto. Infine, si cliccherà su “Condividi la tua auto” ed il gioco è fatto!

Attenzione: in caso di ripensamento per la condivisione non ci sarà alcun problema. È sufficiente rientrare in app e disabilitare la condivisione, tenendo a mente che ciò non sarà possibile nel caso in cui l’auto sia stata già prenotata dal Popdriver (il tempo della prenotazione è pari a 30 minuti) o sia già oggetto di noleggio.

Per ritrovare la propria auto a conclusione del noleggio è semplicissimo: il Popdriver infatti dovrà necessariamente riportarla all’interno dell’area di riconsegna impostata in precedenza dal Popmover. Entrando in app nella sezione “Le mie auto” e selezionando la vettura, si potrà vedere indicata la distanza dal veicolo. Inoltre, a disposizione del Popmover c’è anche un navigatore esterno che lo guiderà direttamente al punto esatto in cui si trova la vettura. Per accedervi basta cliccare sull’icona della mappa.

Condividendo la propria auto dunque, oltre a contribuire personalmente ad uno stile di vita ecosostenibile, il risparmio sarà notevole e con la possibilità di autogestirlo e monitorarlo costantemente. All’interno dell’app Popmove, accedendo nella sezione “Le mie auto”, in “Statistiche” si potrà tenere sotto controllo l’importo accumulato per ogni viaggio, e il totale del risparmio rispetto alla rata NLT. Quest’ultimo sarà detratto direttamente dal canone mensile di noleggio relativo al mese successivo, attraverso una nota di credito.

Ma i vantaggi riservati al Popmover non finiscono qui: attivando il noleggio di un’auto ready to share Popmove si avranno inclusi:

  • manutenzione ordinaria e straordinaria
  • bollo
  • assicurazione
  • franchigie zero in caso di danni o furto (anche se avvenuti durante la condivisione dell’auto)
  • vettura sostitutiva.

Per avere maggiori informazioni sulla condivisone di un’auto con Popmove consultare le FAQ.